Author Archives

  • Chi avebbe potuto resistere a un Gengis Khan col telegrafo?

    Tolstoj 2

    di Camilla Boneschi e Fabia Tolomei

    Ci sono Thoreau, Tolstoj e il Telegrafo – e non c’è nulla da ridere, perché qui nasce il problema. Flashforward. Metropolitana, centocinquant’anni dopo circa – ci siamo io e te, più altri svariati milioni di persone, e non è un vagone affollato. C’è internet.

  • Self-made man, literature and life. Impressioni su Momo a Les Halles

    momo-a-les-halles (1)

    di Martina Daraio

    Momo a Les Halles è l’opera prima di Philippe Hayat, rampante imprenditore datosi al romanzo. Storia di sopravvivenza e formazione dell’uomo “che si è fatto da solo”, Momo combina semplificazione storiografica, appiattimento stilistico e buoni consigli sull'”arte” di vivere.

  • Ritorno a Twin Peaks: David Lynch e la fedeltà alle idee

    cooper

    di Massimo Cotugno

    Con Twin Peaks, David Lynch Lynch si insinua nelle case di milioni di telespettatori offrendo un prodotto commestibile, dalla confezione riconoscibile e consueta, per poi far tremare le fondamenta con scosse sempre più forti. L’annuncio di una nuova stagione della più rivoluzionaria serie televisiva di sempre, porta a una riflessione sul suo creatore e la sua personalissima visione del cinema

  • Leonardo Sciascia: l’orgoglio dell’«uomo di lettere»

    Sciascia 2

    di Giacomo Raccis

    Il 21 novembre 1989, all’indomani della sua morte, i principali giornali italiani ricordavano Leonardo Sciascia, come l’“anticonformista che sfidò il potere”. Per questa strada Sciascia ha assunto rapidamente la statura di un’icona.

  • Anna Karenina e il Capitano Achab: anatomia dell’ossessione

    anna karenina

    di Camilla Boneschi e Fabia Tolomei

    Potrebbe davvero sembrare che Anna Karenina e il capitano Achab non abbiano nulla in comune, se non le lettere iniziali dei loro nomi. Cosa c’entra un vecchio storpio ossessionato da una balena bianca con una fascinosa adultera dallo strano rapporto con la rete ferroviaria?

  • Dieci domande sulla scrittura nell’Italia degli anni Dieci: Fabio Deotto

    Fabio Deotto

    “Di solito cerco di astrarmi e immaginare me stesso come potenziale lettore del romanzo in costruzione, un lettore parecchio esigente. Finché quel lettore non è soddisfatto, finché non la smette di scuotere la testa e sbuffare, non sollevo la penna dal foglio”.

  • Visit Palestine #3 – Stiamo rischiando una terza intifada?

    Israeli border police officers walks in front of the Dome of the Rock in Jerusalem's Old City

    di Francesco Casati

    Le ultime 3 settimane sono state caratterizzate da alcuni importanti avvenimenti, che impongono un’analisi: siamo sul punto dello scoppio di una terza intifada, dopo quella del ‘87-‘93 e quella del 2000-2002?

  • La Balena Bianca a Bookcity

    bookcity

    La Balena Bianca sbarca a Bookcity 2014!
    Giacomo Raccis converserà con Emmanuela Carbè e Fabio Deotto riprendendo gli spunti della fortunata inchiesta #DieciPerDieci.
    Domenica 16 novembre, alle 12.30, nella Sala del Grechetto della Biblioteca Sormani di Milano.
    Dagli anni Ottanta agli anni Dieci. Scrittori a confronto

  • Un nastro attorno a una bomba: Frida Kahlo e Diego Rivera a Genova

    image

    di Alice Nidasio

    Genova, dal 20 settembre all’8 febbraio, Palazzo Ducale ospita le opere di Frida Kahlo e quelle di Diego Rivera, compagno di vita ma anche grande fonte ispirativa della sua produzione. L’iter grafico e didascalico mette in rilievo le loro diversità tecniche e caratteriali.

  • Gombrowicz e la logica del paradosso/2

    Gombro-2

    di Andrea Caterini

    Gombrowicz scrive introducendo Pornografia: «Credo che la tesi secondo cui “l’uomo vuole essere Dio” esprima bene le intenzioni segrete e i dolori dell’esistenzialismo; a questa tesi contrapporrei però un’altra […]: “l’uomo vuole essere giovane”».

  • Gombrowicz e la logica del paradosso/1

    Gombro-2

    di Andrea Caterini

    «Avrei voluto confrontare Goethe stesso con sua zia, col suo polpaccio – avrei voluto, grazie al polpaccio, distruggere la vostra faccia da scrittore!»). Se di filosofia si può ed è necessario parlare nell’opera di Gombrowicz, questo succede perché la stessa filosofia nasce da un fatto naturale, nel senso di insito alla natura umana, cioè qualcosa da cui è impossibile prescindere, di «fatale»

  • Visit Palestine #2 – Il ruolo degli intellettuali nel processo di pace israelo-palestinese

    Visit Palestine

    di Francesco Casati

    L’università è il laboratorio perfetto per catalizzare un simile processo sociale che concretamente si articola in una serie di attività di formazione -discussione: workshop, focus group, pubblicazioni accademiche, conferenze per la presentazione di studi, ricerche e la condivisione di best practices.

  • Di Dio e Ramonda: due punti di vista sulla poesia

    1

    Contrapporre due libri di poesia è un’utile pratica di “ingegneria critica”: Tua e di tutti di Tommaso di Dio vs Una lunghissima rincorsa di Jacopo Ramonda. Diverse idee di stile, rappresentazioni inconciliabili, lirismo dolce contro amarezza dell’analisi: i due poeti finiscono per dire “insieme” la “freschezza” della poesia.

  • Festa del perdono, o meglio l’apocalisse all’orizzonte

    FdP

    di Fabio Disingrini

    Ecco cos’è Festa del perdono: un’allegoria metanarrativa degli anni ottanta, l’eterno ritorno di fiumi inconfessati, il nuovo pessimismo dei nostri “fratelli maggiori”. L’università li ha scaricati alla fine di un secolo che non prometteva niente e ha mantenuto la promessa.

  • Chi ha paura del Future Pop?

    james

    di Gianluca Talia

    Gli utenti hanno invaso le piattaforme web facendone megafono per le loro release. Per loro parlano i numeri: quelli dei passaggi su Soundcloud, dei Like sulle pagine FB, delle visualizzazioni su Youtube. Non deve stupire perciò che singoli ed EP siano tornati ad essere i formati privilegiati per la nuova onda di producer. Laddove un LP va pensato, assemblato, distribuito e promosso, il singolo cammina con le sue gambe fin da subito, viaggia lontano e si infila agile tra le maglie della Rete.

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 624 follower